Giustizia per #Aldo Naro

Immagine per chiedere giustizia per Aldo Naro
Ritratto di Aldo Naro

Oggi voglio condividere con voi

  • Una notizia
  • Un hashtag
  • Una campagna

che cominciano tutti con la parola giustizia e che ho trovato sulla pagina Facebook Sole Nero.

La notizia risale ad ormai due anni fa, quando Aldo Naro fu massacrato di botte a Palermo.

Per fare giustizia, sono stati lanciati l’hashtag e la  campagna #Giustizia per #AldoNaro, di cui ho estratto il testo su questo file: come richiesto nella campagna, vi invito a condividerlo quanto più potete.

Giustamente, potreste domandarvi

Ma perché fai tutto questo? Non l’hai mai fatto in oltre un anno di blog!

Ammetto che preferirei non rispondervi, più che altro per timidezza, ma la domanda è legittima,  perciò mi sembra doveroso farlo.

Parlare o scrivere su un blog è relativamente semplice: ognuno ha le sue idee ed è giusto che io le esprima

Con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione

come previsto dalla nostra Costituzione.

Passare dalla teoria alla pratica è molto più difficile di quanto non si creda: ho parlato così tanto spesso di come vivere la vita che non ho mai trovato il modo per dimostrarvelo.

Questa mi sembra l’occasione giusta. Detta così, sembra che voglia sfruttare l’occasione: chiedendo giustizia, potrei fare indirettamente pubblicità al mio blog. Teoricamente, cercando Aldo Naro sul web questo sito potrebbe essere incluso nei risultati di ricerca.

La mia speranza è diversa: spero che tante persone, blogger come me, ne parlino. Parlandone, la campagna si diffonderà in fretta, almeno spero che accada.

Insomma lo faccio per attuare il principio di giustizia partendo dall’ingiustizia: se ognuno di noi provasse a cancellare un pezzettino di ingiustizia ogni giorno,la maggior parte di essere sarebbero cancellate dal pianeta.

Non credo che le persone se ne freghino delle ingiustizie: semplicemente, non sanno cosa fare. La soluzione è semplice: fate la prima cosa giusta che vi viene in mente.