Sentiti libera di esprimere ogni stato d’animo

Libera di esprimere
Sentiti libera di esprimere ogni stato d’animo in ogni caso, anche se nella vita c’è chi critica tutto

Il tweet con cui  Cinzia risponde ad una frase postata da Oltre me rende bene l’idea di quanto – spesso – ci teniamo molte cose dentro e perché lo facciamo

Sentiti libera di esprimere ogni stato d’animo in ogni caso, anche se nella vita c’è chi critica tutto

Continua a leggere Sentiti libera di esprimere ogni stato d’animo

Alcuni vedono un erbaccia altri vedono un desiderio

Erbaccia o desiderio?
Alcuni vedono un’erbaccia, altri vedono un desiderio

Certi oggetti, chiamiamoli così, sono strani: a seconda di come li si vede, possono assumere caratteristiche diverse. L’esempio classico è il cosiddetto soffione, come specifica la frase condivisa dalla pagina Facebook SempliceMente

Alcuni vedono un’erbaccia, altri vedono un desiderio

Continua a leggere Alcuni vedono un erbaccia altri vedono un desiderio

Come capire una persona maligna

Immagine scelta dal sito "Positive vibrations" per descrivere una persona maligna
Immagine scelta dal sito “Positive vibrations” per descrivere una persona maligna

Ho appena trovato un interessante articolo su positive vibrations, che dovrebbe insegnare qualche stratagemma per stare alla larga da una persona maligna.

Continua a leggere Come capire una persona maligna

Cosa non fare assolutamente con un acquario

non ferire un acquario
Cosa non fare assolutamente con un acquario

Ogni tanto, le pagine Facebook pubblicano frasi e immagini relative ai segni zodiacali. Io guardo sempre con curiosità ciò che scrivono relativamente all’acquario, il mio segno. Continua a leggere Cosa non fare assolutamente con un acquario

Le opinioni degli altri non sono la verità. I giudizi che emettono su di te dicono molto di più di loro che non di te stesso

Le opinioni degli altri non sono la verità. I giudizi che emttono su di te dicono molto di più di loro che non di te stesso
Le opinioni degli altri non sono la verità. I giudizi che emettono su di te dicono molto di più di loro che non di te stesso

Per questo blog, internet si sta rivelando la classica manna dal cielo. Per chi scrive, invece, è fonte di un po’ di disagio

La frase di oggi

Le opinioni degli altri non sono la verità. I giudizi che emettono su di te dicono molto di più di loro che non di te stesso

è stata pubblicata sulla pagina Facebook il mio mondo imperfetto, uno dei tanti luoghi virtuali in cui le persone sembrano parlare più a ruota libera e con più sincerità di quanto non facciano nei rapporti umani.

Nella vita reale siamo tutti soggetti al giudizio altrui: purtroppo, siamo criticati anche quando non dovremmo esserlo.

Se è logico e normale essere giudicati

  • Sul lavoro dai superiori
  • A scuola dagli insegnanti
  • In un circolo piuttosto altolocato

Un po’ meno normale è essere giudicati da chiunque per la vita di tutti i giorni. Giustamente, ognuno di noi ha la propria visione del mondo: tuttavia, non esistono prove scientifiche che una determinata visione sia l’unica corretta. Anzi, spesso è vero l’esatto contrario: siamo giudicati da altre persone senza che ci sia stato chiesta la nostra opinione.

Vorrei farvi una domanda:

Vi pare giusto?

I am currently under construction. Thank you for your patience.

I am currently under construction. Thank you for your patience.
I am currently under construction. Thank you for your patience.

È dal 25 luglioche non pubblico una frase anonima: una di quelle che potrebbe essere pronunciata da ognuno di noi, tanto da essere molto popolare su internet.

I am currently under construction. Thank you for your patience.

che possiamo tradurre dall’inglese con

Sono attualmente in costruzione. Grazie per la vostra pazienza

riguarda – appunto – tutti noi. Purtroppo, pochi si rendono conto che:

  • La vita è in continuo divenire
  • Cambiamo più frequentemente gusti ed opinioni più frequentemente di quanto si pensi
  • Se restiamo troppo ancorati alle idee passate, allora c’è qualcosa che non va

Non mi trovo d’accordo sulla seconda parte della frase: perchè dovremmo ringraziare gli altri della loro pazienza, se anche loro stanno vivendo un percorso di trasformazione?

Sarebbe più opportuno aiutare chi  – invece – è bloccato: talmente ancorato al proprio modo d’essere che ostacola con tutte le sue forze una trasformazione che avviene senza il nostro volere.

Trova qualcuno che apprezzi il peggio di te. Le cose belle piacciono a tutti…

Trova qualcuno che apprezzi il peggio di te. Le cose belle piacciono a tutti...
Trova qualcuno che apprezzi il peggio di te. Le cose belle piacciono a tutti…

Il senso della frase di stasera è molto semplice

Trova qualcuno che apprezzi il peggio di te. Le cose belle piacciono a tutti…

Siamo esseri umani, pertanto imperfetti: abbiamo tutti dei lati del nostro carattere che sono poco gradevoli. Siamo anche perfettibili: ciò non toglie che resterà sempre qualcosa che – nonostante i nostri sforzi – sarà un nostro difetto.

Io, per esempio, sono molto permaloso: se mi fanno notare un difetto, rimango ferito, anche se il mio interlocutore è stato molto gentile con me. Potrei elencarne a bizzeffe sul mio conto, ma non voglio tediarvi. Basta fare una ricerca su internet per scoprire

  • I difetti dei VIP
  • I difetti dei segni zodiacali
  • I difetti del vostro libro preferito

Forse solo gli innamorati non vedono difetti nel loro partner…Eppure ne hanno anche loro. La frase di stasera, però, dimostra che anche gli innamorati percepiscono i difetti.

Un neo può rendere la vostra amata leggermente diversa dalla Venere di Botticelli…eppure l’amate lo stesso.

Il carattere, in questo senso, è ambiguo: una persona irascibile non piace a nessuno, ma potremmo comunque apprezzarne il modo deciso con cui difende le proprie opinioni.

Tuttavia, prima di guardare i difetti altrui, pensate alla frase del monologo di V per Vendetta

Se cercate il colpevole, non c’è che da guardarsi allo specchio

 

 

 

Ci vuole coraggio a restare, ad andarsene sono bravi tutti

Ci vuole coraggio a restare, ad andarsene sono bravi tutti
Ci vuole coraggio a restare, ad andarsene sono bravi tutti

Questa settimana ho tentato un cosiddetto drop-out in psicanalisi: ho tentato di interrompere le sedute contro il parere della mia terapeuta. Ho resistito 48 ore, poi sono tornato sui miei passi.

L’influenza che hanno tentato varie persone ha avuto il suo peso. Ironicamente, erano persone che

  • Mi conoscono poco
  • Non hanno mai avuto il coraggio di sdraiarsi sul lettino
  • Ne avrebbero bisogno, forse più di me

Pertanto, come dico sempre in questi casi….non possono capire o non vogliono capire.

La verità è contenuta nella frase di stasera

Ci vuole coraggio a restare, ad andarsene sono bravi tutti

Nella vita è giusto tentare altre strade solo quando si è sicuri che non c’è più nulla da fare.

Sinceramente, ho avuto anche io questa sicurezza…per 48 ore, appunto.

Lettino a parte, la fuga da qualcosa che ci spaventa o non comprendiamo è  comunque un istinto, giusto seguirlo, vero?

Niente di più sbagliato: bisogni fisiologici  a parte, possiamo resistere all’istinto in molte situazioni…e  – magari – vedere come va finire!