Nel dubbio, fai la cosa più bella

Cosa fare nel dubbio?
Nel dubbio, fai la cosa più bella

Oggi avevo qualche dubbio su quale frase analizzare. La frase che ho trovato sulla pagina Facebook SempliceMente me l’ha fatto passare

Nel dubbio, fai la cosa più bella

La cosa più bella (almeno per questo blog) era la frase stessa.

Continua a leggere Nel dubbio, fai la cosa più bella

Nel dubbio, ama

Nel dubbio, ama
Nel dubbio, ama

Vorrei subito fugarvi un dubbio, semmai lo abbiate ancora, dopo tanto tempo trascorso a scrivere articoli: amo le strade di città.

Non sono solo le strade ad essere oggetto del mio amore, ma anche le frasi che si possono leggere, alcune delle quali – come quella di oggi – condivise dalla pagina Facebook Informazione Libera.

La frase può sembrare banale

Nel dubbio, ama

Continua a leggere Nel dubbio, ama

Il problema del nostro mondo è che gli stupidi sono strasicuri, mentre le persone intelligenti sono piene di dubbi

Bertrand Russel, Premio Nobel per la Letteratura 1950
Il problema del nostro mondo è che gli stupidi sono strasicuri, mentre le persone intelligenti sono piene di dubbi.

A volte, ci consideriamo stupidi perchè, per esempio, non riusciamo a cogliere immediatamente un concetto o crediamo di aver frainteso le parole del nostro interlocutore. La sensazione di stupidità peggiora quando vicino a noi c’è una persona che sembra – invece – aver capito tutto dal principio.

Ma siamo veramente stupidi? Stando alla frase del premio Nobel Bertrand Russell, sembrerebbe proprio il contrario

Il problema del nostro mondo è che gli stupidi sono strasicuri, mentre le persone intelligenti sono piene di dubbi.

Se ci pensiamo bene, tutte le scienze sono nate perchè l’uomo ha l’abitudine di farsi domande e certe convinzioni sono state accantonate grazie a nuove scoperte: non si può certo dire che uno studioso di qualsiasi materia sia uno stupido.

Nella vita di tutti i giorni, però, quando una persona fa una domanda (semplicemente perchè ha un dubbio, per esempio) per una questione che crediamo di conoscere bene, siamo i primi ad etichettarlo come stupido. Essere i soli a dubitare – però – significa semplicemente non omologarsi alla massa.

I libri di storia sono pieni di esempi: il più evidente riguarda Galileo. Senza scomodare personaggi storici di rilievo, è sufficiente pensare a tutte le volte in cui – senza l’appoggio di nessuno – abbiamo semplicemente seguito il nostro intuito.