Ogni uomo vale quanto le cose che cerca

Frase di Marco Aurelio
Ogni uomo vale quanto le cose che cerca

Conoscerete senz’altro il proverbio

La storia è maestra di vita

Lo trovo adatto ad introdurre una frase dell’imperatore Marco Aurelio condivisa dallla pagina Facebook PensieriParole.

Ogni uomo vale quanto le cose che cerca

Le uniche persone che hanno il diritto e – forse – anche il dovere di smetttere di ricercare la propria strada sono gli anziani: avendo già vissuto gran parte della loro esistenza, sono coloro che dovrebbero consigliare i più giovani…peccato che raramente vengano ascoltati.

Se siete abbastanza giovani per avere sufficientemente tempo per pensare al futuro, allora dovete farlo. Un modo sicuramente più delicato per sostenere la tesi che, se vi state accontentando di ciò che siete oggi, rimpiangerete presto il vostro passato.

Vi potreste domandare come io possa sostenere questa tesi e  contemporaneamnte mantenermi fedele al concetto che non possiamo prevedere il futuro.  In realtà, è molto più semplice di quanto non possa sembrare a prima vista.

Facendo un esempio, io potrei progettare il mio futuro desiderando di conquistare un determinato obiettivo entro un certo periodo di tempo, sia esso

  • Sposarmi
  • Vincere il Premio Nobel per la pace
  • Andare a vivere altrove

Sono certamente obiettivi per il futuro, ma sono troppo specifici. Il contraltare generico di questi stessi obiettivi potrebbe essere

  • Trovare una persona da amare
  • Aiutare il prossimo
  • Girare il mondo

Detto in poche parole: cominciare dal basso e costruire il vostro avvenire giorno per giorno, senza preoccuparsi di dove la strada che abbiamo imboccato ci porterà.

Annunci

Sono ottimista. Il bicchiere lo vedo mezzo pieno. Di merda.

Altan
Sono ottimista. Il bicchiere lo vedo mezzo pieno. Di merda.

Non è la prima volta che parlo di una vignetta satirica: questa volta, ho scelto una creazione di Altan.

Un suo noto personaggio, seduto con un bicchiere in mano, si rivolge al pubblico

Sono ottimista. Il bicchiere lo vedo mezzo pieno. Di merda.

Se parlassi di politica, darei ragione ad Altan, almeno nel breve periodo. Visto che parlo di vita, non posso che esprimere il mio disaccordo.

Se è vero che non sempre va tutto nel migliore dei modi, è anche vero che non conosciamo il futuro: non possiamo prevedere se ciò che ci accadrà sarà bello o brutto.

Questo si può dire anche parlando del futuro più prossimo che esista. Potete dirmi forse:

  1. Quali dialoghi avrete nelle prossime ore?
  2. A che ora esatta andrete a letto stasera?
  3. Con quale umore vi sveglierete domattina?

Il motivo è semplice: la vita ed il futuro sono imprevedibili. Possiamo valutare se un evento è stato positivo oppure negativo solo dopo averlo vissuto.

Per farvi un esempio, vi racconterò un piccolo episodio che vi farà sorridere. Fino ad oggi, ho tolto tre denti del giudizio: i due inferiori ed uno superiore. La prima volta non sentii nulla durante l’operazione, mentre ebbi dolore nei cinque giorni successivi; nel secondo caso, accadde il contrario, nonostante l’anestesia; nel terzo caso, sentii solo un piccolo fastidio per poche ore dopo l’operazione.

Tre casi diversi…eppure il paziente era lo stesso. Ora rispondetemi: siete ancora sicuri di poter predire il futuro?

 

Ieri è storia, domani è un mistero, ma oggi è un dono. Per questo si chiama presente

 

Oggi ero piuttosto triste verso il futuro. Fortunatamente, ho un dono: quando tutto mi appare grigio e senza speranza, mi si affaccia nella testa un pensiero positivo, che diventa la mia ancora di salvezza.

Il pensiero di oggi era una frase del cartone animato Kung Fu Panda.

Ti preoccupi troppo per ciò che era e ciò che sarà. C’è un detto: ieri è storia, domani è un mistero, ma oggi… è un dono. Per questo si chiama presente

 

La frase riassume il mio modo di vedere le cose in modo pessimistico: a volte mi concentro sul futuro, immaginandolo grigio e cupo, senza pensare a vivere l’oggi.

A volte, mi dimentico che un giorno è fatto di ventiquattro ore: al netto delle normali necessità lavorative e fisiologiche quotidiane, abbiamo comunque un sacco di tempo da riempire come meglio crediamo.

Considero il tempo non solo un dono, ma anche il bene più prezioso che abbiamo.

Sembrerà un concetto preso da uno di quei tanti guru del pensiero positivo che infestano il web, ma è vero.

Quando una persona mi dice di non avere tempo libero sono piuttosto scettico: sarebbe fisiologicamente impossibile riuscire a sopportare lo stress quotidiano senza il giusto riposo fisico e mentale.

La verità è  – piuttosto – un’altra: siamo così presi dai problemi quotidiani che ci dimentichiamo di curare noi stessi, il bene più prezioso che abbiamo.