È morto César Pelli, l’Architetto di Porta Nuova

 César Pelli, architetto
Ritratto dell’architetto César Pelli

Se Milano è quella che è al giorno d’oggi, lo deve anche all’architetto argentino naturalizzato statunitense César Pelli, che ideò il progetto di Porta Nuova, inizialmente osteggiato anche da Elio e le Storie Tese.

Continua a leggere È morto César Pelli, l’Architetto di Porta Nuova

Le parole che dicono la verità hanno una vibrazione

Andrea Camilleri sulla vibrazione delle parole che dicono la verità
Le parole che dicono la verità hanno una vibrazione diversa da tutte le altre

Quando ho letto la notizia della morte di Andrea Camilleri, ho avuto la classica vibrazione che sento quando ho la necessità di parlare di qualcosa che mi sta a cuore.

Continua a leggere Le parole che dicono la verità hanno una vibrazione

Alla fine tornano da me anche gli amori giovanili

Alla fine anche gli amori giovanili tornano
La morte commenta la fine di Nikki Lauda

Questa notte, l’Ansa ha battuto la notizia della morte di Nikki Lauda. La pagina Facebook Kotiomkin ha fatto commentare la fine di questa vita dalla signora con la falce in persona

Ricordo nel 1976. Sul circuito di Nurburgring mi dissi di no. Ma lo vedi? Alla fine tornano da me anche gli amori giovanili!

Continua a leggere Alla fine tornano da me anche gli amori giovanili

Sigla Beverly Hills 90210

Capire il motivo per cui oggi ho deciso di parlare della sigla di Beverly Hills 90210 è facile da capire, se avete già appreso la notizia della morte di Luke Perry, che tanti ricordano come il Dylan McKay della serie, anche se ha fatto qualche comparsa sotto forma di Cartoon ne I Simpson.

Continua a leggere Sigla Beverly Hills 90210

Morta Montserrat Caballé, soprano simbolo di Barcellona

Quando ho letto la notizia su La Repubblica che è morta Montserrat Caballè, ho provato sia tristezza che rabbia. Il primo sentimento non ha necessità di essere spiegato, mentre il secondo potrebbe lasciare perplessi.

Continua a leggere Morta Montserrat Caballé, soprano simbolo di Barcellona

Ottobre è il mese delle castagne e delle zucche…

Elenco delle cose che ci aspettano ad ottobre
Ottobre è il mese delle castagne e delle zucche

Tre giorni fa è cominciato il mese di ottobre: sembrerebbe un’ovvietà, ma la pagina Facebook I battiti del cuore ha voluto celebrare quest’evento con un elenco delle cose che ci attendono

Ottobre è il mese delle castagne e delle zucche, delle prime cioccolate calde,  delle prime serate vicino al fuoco, del primo freddo che si scioglie nell’abbraccio delle persone che ami. Ottobre è il mese della dolcezza, dei dolci pensieri, delle coccole, del plaid e dell’affetto in famiglia. Che sia per tutti noi un mese ricco di speranza, di amore e di tanta SERENITA’

Continua a leggere Ottobre è il mese delle castagne e delle zucche…

In quel concorso di bellezza che è la vita, vince…

La vita è un concorso di bellezza
In quel concorso di bellezza che è la vita vince sempre la meno brutta

Mi scuso se ho dovuto cambiare in corsa l’argomento del post di oggi. Avevo già preparato un articolo di una bellezza inaudita, ma la morte di Sergio Marchionne è un fiorire di frasi pronunciate da lui.

Continua a leggere In quel concorso di bellezza che è la vita, vince…

Indignazione di Philip Roth

Copertina del romanzo Indignazione di Philip Roth edito da Einaudi
Copertina del romanzo Indignazione di Philip Roth edito da Einaudi

Il titolo di questo post non è errato: la mia non è Indignazione per il fatto che Philip Roth sia morto senza vincere il Nobel per la letteratura, ma il titolo del romanzo grazie al quale conobbi questo scrittore americano.

Continua a leggere Indignazione di Philip Roth

E’ morto il sergente Hartman

Quando ho letto la notizia della morte di Ronald Lee Ermey, il Sergente Hartman di Full Metal Jacket, è come se l’articolo di oggi fosse già dentro di me. Devo solo battere i tasti per trasferire il tutto dal dentro al fuori.

Continua a leggere E’ morto il sergente Hartman

Questo pensiero è per tutte le persone…

Pensiero di Pasqua dalla pagina Facebook "I battiti del cuore"
Questo pensiero è per tutte le persone che hanno un pezzetto del proprio cuore lassù, nel cielo. Che questa Pasqua possa portare un po’ di serenità e di pace nella vostra vita

Domenica prossima sarà Pasqua, una ricorrenza che la pagina Facebook I battiti del cuore ha voluto celebrare con un pensiero speciale, scrivendo la frase

Questo pensiero è per tutte le persone che hanno un pezzetto del proprio cuore lassù, nel cielo. Che questa Pasqua possa portare un po’ di serenità e di pace nella vostra vita

L’immagine, per quanto semplice, è molto parlante:

  • Il cielo come sfondo
  • Un cuore
  • Una colomba con un ramoscello di Ulivo nel becco

Mi conoscete: non credo che pensiate mi fermi qui, perciò mi immagino che vi stiate ponendo la domanda

Ma cosa ci comunica, al di là del ricordo?

Una cosa molto semplice, secondo me: non occorrono grossi pensieri per poter vivere un ricordo. Forse qualcuno pensa che occorre fare qualcosa di particolare per poter vivere nel cuore delle persone.

Queste persone stanno commettendo un errore: un conto è trovare il proprio nome scritto sui libri di storia, un conto è trovarlo in fondo al cuore di qualcuno che ci ama e che amiamo a nostra volta.

Sicuramente i nomi di Giuseppe Garibaldi o di Giuseppe Mazzini vi ricorderanno che è anche grazie a loro che esiste l’Italia.Ognuno di noi, però, ha anche dei nomi che hanno fatto sì che la propria storia personale abbia preso una determinata direzione.

Come Garibaldi e Mazzini, alcuni di questi personaggi della vostra storia personale non potranno festeggiare con voi la Pasqua. Normale che la cosa vi rattristi, ma c’è una cosa che può riuscire a contrastare la tristezza.

Questa cosa è il ricordo: l’insieme degli aneddoti che solo voi conoscete, a meno che non vogliate raccontarli di vostra spontanea volontà, e che vi faranno sentire meno lontani chi non c’è più.